Document Type

Book Chapter

Rights

This item is available under a Creative Commons License for non-commercial use only

Publication Details

in Rìos Guardiola, M. G. & Hernandez Gonzalez, M. B. (eds) Mujeres con luz. Murcia: Editum, pp. 161-174.

Abstract

In quest’ultimo decennio i mondi virtuali sono entrati a far parte in maniera sempre più rilevante della nostra esperienza professionale, ludica, lavorativa ed educativa (Gorini et al, 2007, Calongne e Hiles, 2007, Alessandri et al., 2011; Olle e Zsolt, 2013; Smith, 2014; Swicegood e Haque, 2015), e continuano ad attrarre l’interesse di professionisti, ricercatori, educatori e artisti. La contaminazione fra reale e virtuale, fra tecnologia e vita quotidiana è stata teorizzata da filosofi (un esempio ne è la teoria sulla condizione postumana1 di Rosi Braidotti) e dalla comunità artistica (l’edizione 2017 del festival di arte contemporanea Transmediale: Ever elusive a Berlino ruota intorno alla tecnologia, interpretata come fattore che ridisegna i ruoli e i confini tra natura e cultura, riplasmando la nostra vita).

Share

COinS